Quinta vittoria di fila per 70-52 (32-26) contro Nebraska, numero 25 del Ranking, nella finale a Kansas City del Hall of Fame Classic, ma soprattutto una prova convincente e solida, tenendo gli avversari a 52 punti segnati.
Tanti gli spunti interessanti, nove giocatori a referto per Coach Beard ed uno su tutti, il fatto che nonostante siano cambiati quattro quinti dello starting five (solo Culver ancora nei cinque rispetto alla stagione 2017/18) i Red Raiders sono ancora competitivi, potrebbero entrare nelle prime 25 del Ranking, ma soprattutto mantengono il grande segreto di tutte le buone squadre, difendono forte, lottano e si sporcano in campo, non mollano mai e sono capaci di reagire quando vanno in difficoltà. In entrambe le gare di questo Championship sono andati sotto nel primo tempo, anche di 13 punti contro USC, 15 a 6 nella finale contro i Cornhuskers, trovando sempre le risorse per risalire alzando ritmo ed intensità.

Jarrett Culver chiude il torneo con 26 punti in finale e con il premio di MVP.

Davide Moretti guida la squadra con una personalità che per un sophomore sono quasi sorprendenti, 66 minuti in campo nelle due gare, assist rimbalzi recuperi oltre a tanta solidità fisica e difensiva. Solo 3 palle perse in tantissimi minuti di gioco nelle due partite. Dopo 17 nella semifinale, 8 punti nella finale, in una gara che lo ha visto chiudere l’incontro con un plus minus di +22, il più alto della sua squadra.
2/5 da 3p – 5/8 da 2p – 9/10 ai tl – le percentuali su due partite di Davide allo Sprint Center.

Il prossimo impegno è in programma Sabato 24 Novembre alla Supermarkets Arena di Lubbock, alle 4,30 pm (23,30 ore italiane), quando I Red Raiders affronteranno i Bears di Northern Colorado.