Click here for english version

Texas Tech non riesce a dare continuità ai suoi risultati fuori casa e capitola sul campo di Oklahoma State. Una gara molto combattuta, con le squadre che si sono affrontate a viso aperto per 40 minuti, sfidandosi a suon di canestri e sorpassi e controsorpassi. Decisivo in negativo, per Texas Tech, un ultimo minuto di gioco sanguinoso in cui ci sono stati errori pesanti, sia in termini di liberi che di palle perse, che non hanno permesso ai Red Raiders di recuperare lo svantaggio e ottenere la vittoria.

La partenza del match è tutta targata OSU che, con 8 punti consecutivi nei primi 4 minuti, mette subito la testa avanti. Texas Tech trova la via del canestro solo dopo 5’ dall’inizio del match, provando ad accorciare con Edwards e Ramsey, ma gli avversari ribattono ad ogni canestro, 5-11. Il botta e risposta di canestri continua, con Texas Tech che, dopo 10’ di gioco, riesce a trovare il suo primo vantaggio con un jumper di Moretti, 15-14. La distanza tra le squadre è minima, con OSU che dopo qualche minuto riprende la testa del match e i Red Raiders che rispondono di conseguenza, passando nuovamente in vantaggio sul finale del primo tempo. Dopo 20’ di gioco, il punteggio è di 29-27 in favore di Texas Tech.

Nel secondo periodo partono bene i Red Raiders che, dopo aver conquistato il vantaggio in conclusione del primo tempo, provano a consolidarlo nei primi minuti del secondo, andando a +8 dopo 4’ di gioco, 40-32. OSU prova a rispondere, ma Texas Tech continua a ricacciare indietro gli avversari, 48-41 a 12’ dalla fine. OSU però non si dà per vinta e, con un parziale importante di 6-0 rientra definitivamente in partita, portandosi a -1 a 11’ dalla fine, 48-47. Ora le distanze tra le due squadre sono nuovamente ridotte ai minimi termini, con entrambe che si affrontano a viso aperto, combattendosi la testa della gara canestro dopo canestro, con la partita che a 7’ dalla fine è in perfetta parità sul 58-58. Dopo il pareggio, però, è OSU a tornare in vantaggio dopo ormai tanti minuti, con Texas Tech che ora è costretta a rincorrere, 65-66 a 2.46’ dalla fine. Holyfield fa ritornare avanti i Red Raiders dalla lunetta, OSU fa lo stesso con tre liberi e McCullar di nuovo a 20” dalla fine segna il -1 per Texas Tech, 69-70. Gli ultimi secondi di gioco però per i Red Raiders sono un susseguirsi di errori e confusione con liberi decisivi sbagliati e palle perse sanguinose, che non permettono a Texas Tech di provare a recuperare lo svantaggio e portare a casa la vittoria. La partita si conclude con il punteggio di 70-73 in favore di OSU.

Per Davide Moretti una buona prova con 15 punti, 5 assist, 2 rimbalzi e 1 palla rubata in 40 minuti di utilizzo.

Clicca qui per il tabellino completo

Twitter
Visit Us
Instagram