Si è conclusa l’Estate di Basket del Moretti Basketball Dream Camp, con le due settimane nelle quali i giovani camperini hanno potuto esaltarsi giocando a Basket, divertirsi e fare nuove amicizie.
In questa seconda stagione, all’appuntamento oramai fisso al centro sportivo de IL GEIRINO di Ovada, si è aggiunta una nuova tappa, che ha creato entusiasmo e coinvolto una città di mare ed una piazza storica del Basket italiano come Pesaro.
Nella settimana di Ovada diretta da Andreas Brignoli, il protagonista è stato papà Paolo, assistito dal preparatissimo Federico Chiapparo, in quanto Davide non è potuto essere presente a causa di impegni con TTU, alle Bahamas.
A Pesaro il #25 di Texas Tech è arrivato per 3 giorni di allenamenti, giochi, gare.
Il camp di Pesaro ha coinvolto 55 ragazzi e ragazze nati dal 2004 al 2008, guidati e allenati dagli allenatori del settore giovanile della VL Pesaro.
Davide arriva direttamente dagli States, dove pochi giorni prima aveva giocato il “Bahamas Bound Tournament” con Texas Tech.
Il primo allenamento, quello di giovedì pomeriggio, è con i ragazzi più piccoli sul campo del BasketGiovane, proprio in riva al mare. Appena i “piccoli” campers lo vedono arrivare gli occhi si spalancano di fronte ad un esempio come Davide. All’inizio sono un po’ timidi, ma poi, piano piano vincono il timore iniziale e cominciano a parlare e scherzare con Davide, chiedendogli cose sulla sua esperienza americana e consigli. L’allenamento poi prosegue con esercizi, gare di tiro e una speciale gara a fulmine in cui Davide ha giocato insieme ai ragazzi.
Il venerdì è il momento dei più grandi, nella storica palestra di Baia Flaminia.
Davide segue i ragazzi, li consiglia durante gli esercizi, li aiuta durante tutto l’allenamento e alla fine li raccoglie intorno a sé e gli racconta la sua esperienza e la sua storia, regalandogli suggerimenti e motivazioni per arrivare a grandi obiettivi.
L’ultimo giorno, sabato, è giorno di finali e i ragazzi sono tutti in fibrillazione. Dopo un primo riscaldamento con un po’ di ball handing tutti insieme, guidato da Davide, è il momento di iniziare le gare di tiro, uno contro uno e tre contro tre.
Nei momenti di pausa tra una gara e l’altra, i bambini si alternano per una sessione di autografi con Davide sulla maglietta del camp… Un bel ricordo che rimarrà per sempre!!
Alla fine delle gare, è il momento delle premiazioni: prima caramelle per tutti, poi premi pregiati per tutti i vincitori delle diverse gare, provenienti direttamente da Lubbock!!
Tra autografi e foto, iniziano i saluti finali tra Davide, i ragazzi e gli allenatori.
Tutti felici e con il sorriso sulle labbra, così come bisogna vivere il nostro sport preferito. Ognuno si è portato a casa qualcosa di unico e speciale, che lo aiuterà sicuramente nella stagione che sta per iniziare.

Un caloroso ed affettuoso abbraccio a tutti, con i doverosi ringraziamenti a tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di queste due bellissime settimane nelle quali il giusto spirito e la sana educazione sportiva non sono mai mancate.

#NGU

Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Instagram