Per la prima volta la bandiera italiana sarà presente alle FINAL FOUR del torneo NCAA. Per la prima volta nella storia del college, TEXAS TECH parteciperà al gran ballo finale della MARCH MADNESS 2019!

Sabato 30 Marzo 2019 è un giorno che rimarrà indelebile nella memoria di chi ama il basket e segue il MORO: nella meravigliosa HONDA ARENA di Anaheim in Los Angeles, i RED RAIDERS battono in una memorabile battaglia i ZAGS di Gonzaga University per 75-69.

In una partita eccezionale per qualità di gioco e di giocate, intensità fisica ed energia profusa da tutti i protagonisti in campo che si sono dati battaglia per 40 durissimi minuti.
Sempre grande equilibrio nel rettangolo, con margini sempre molto contenuti, mai oltre i cinque punti, all’intervallo gli ZAGS guidavano di due lunghezze 37-35.
Ancora grande lotta fino alla fine, con azioni spettacolari da una parte e dall’altra, fino al momento decisivo della contesa, quando sul 58-58 gli uomini di Coach Beard allungano, dopo uno splendido lay up di Mooney, Davide segna una bomba “IGNORANTE” alla Basile due metri dietro l’arco dei tre punti, per il 63-58, replicata poi sempre dal MORO, ad 1 minuto e 45 secondi dalla fine sul 63-60 quando ricevendo un passaggio da Culver, il ragazzo da Bologna insaccava il tiro della staffa con freddezza e precisione, per il più 6 che indirizzava la gara in modo decisivo.

Gonzaga non molla e prova la pressione tutto campo per ricucire nell’ultimo minuto il gap, rientrano fino a meno due a 12 secondi dalla fine, quando ancora il MORO, dalla lunetta stacca il pass per MINNEAPOLIS con due tiri liberi imbucati con freddezza glaciale.

Culver 19, Mooney 17, Owens 9, Edwards 8, Francis 6, Odiase 4.
Davide Moretti 12 ( 2/5 da 2, 2/4 da 3, 2/2 tl, 2 rimbalzi, 2 assist, 2 recuperi e 5 pp.

Il basket da e il basket toglie.
Oggi per il MORO si realizza un sogno, al suo secondo anno di College, dopo un anno complicato da Freshman, dopo avere sfidato se stesso in una scelta silenziosa, dolorosa, ma molto coraggiosa, raccoglie i primi dolci frutti di un grande lavoro, durissimo, e pieno di sacrifici.

Nella finale dei West Regional contro Gonzaga a Los Angeles, scendevano in campo più o meno 5 future scelte NBA (malcontate) dei prossimi Draft; Davide ha giocato una partita pazzesca per solidità ed efficacia contro la #2 Michigan, e nella finale contro la #1 Gonzaga, dopo un difficilissimo primo tempo, a voluto fortemente segnare la partita che ancora non aveva un padrone, che stava viaggiando verso un finale trilling, con due triple incredibili, due responsabilità così grandi da non rendersi conto dell’effetto che hanno avuto nella partita: DEVASTANTE!
Non contento, dopo due distrazioni che potevano costare carissime, si presenta in lunetta a 12″ dalla fine con la partita ancora in bilico, e due palloni pesantissimi da mettere nel canestro, per mandare i titoli di coda sul film, che a quel punto non poteva avere altra fine! Andati. Vinto 75-69!

I RED RAIDERS staccano il biglietto per Minneapolis, dove il 6 Aprile scenderanno in campo per giocarsi la semifinale per il titolo di campioni NCAA.

NON MALE PER UN PICCOLO ITALIANO NEGLI STATES!!!