A Tulsa va in scena il secondo turno della March Madness, ed entra in campo la migliore versione di Texas Tech di coach Beard.
Si affrontano la terza migliore difesa (TTU) ed il quarto migliore attacco (BU) della nazione, ed il risultato finale non ammette repliche: 78-58!

Asfaltati senza nessun timore di smentita.

Partita sempre in controllo, 70-43 alla metà del secondo tempo, cinque uomini in doppia cifra, lunghissimo garbage time, e festa negli spogliatoi visto che la musica continua, si va la secondo weekend del torneo NCAA, i Red Raiders si giocheranno le Final Four ad Anaheim, quartiere di Los Angeles con Gonzaga #1, Michigan #2 e Florida State #4!!!

Per il secondo anno consecutivo nelle migliori sedici della nazione, da Playmaker titolare, di una squadra totalmente rivoluzionata all’interno di una crescita esponenziale pazzesca!!!

Per il MORO 34 minuti in campo con 11 punti realizzati. Il sogno continua, la realtà sono Venerdì notte alle 2.30 am ore italiane le SWEET SIXTEEN contro MICHIGAN. All’interno del “ROAD TO THE FINAL FOUR” che blocca tutti gli STATES, c’è un cuore italiano che batte forte!

#NGU